• VJ77

SV: Sviluppo Sociale ed Economico. L'Assessore Zunato:" Bando FSE aperto"


Savona. " Il Fondo Sociale Europeo è il principale strumento per supportare l'occupazione, la rioccupazione e l'inserimento sociale di soggetti a rischio di emarginazione. E' quindi un pilastro fondamentale per la coesione civile e democratica della nostra società, in quanto non vi può essere vero sviluppo economico senza sviluppo sociale." Ad affermarlo è l'Assessore allo Sviluppo Economico Maria Zunato

"Il bando - Prosegue l'Assessore Zunato - con scadenza 20 gennaio 2020, rientra quindi nell’ambito delle politiche atte a rafforzare il perseguimento degli obiettivi e delle finalità dell’Asse 2 - Inclusione sociale e lotta alla povertà del Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014/2020 della Regione Liguria il cui scopo principale è quello di sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati per combattere ogni forma di discriminazione nel mercato del lavoro e di emarginazione sociale. Con due linee d'intervento:

Linea  1  –  Percorso  integrato  dedicato  ai  soggetti  per  i  quali  è  prevedibile  lo  sviluppo  di  abilità  lavorative  tali  da consentire il successivo inserimento occupazionale;   Linea  2  –  Percorso  integrato  dedicato  alla  promozione  dell'inclusione  sociale  delle  persone  svantaggiate  attraverso l'accesso alla cultura, alla creazione artistica e allo sport, sono finanziabili operazioni basate su un’idea centrale che le caratterizzi anche strategicamente,  che  prevedano  contestualmente  la  realizzazione  di  una  pluralità  di  progetti  (azioni)  anche  con l’utilizzo della complementarietà FESR congiuntamente al FSE (limitatamente alla Linea 1) e diversi soggetti attuatori.  I progetti che costituiscono l’operazione devono avere carattere integrato e definire una filiera logica e sequenziale coerente e funzionale all’intera operazione. " "Le azioni attivabili devono essere progettate in un’ottica di sistema. Il concetto di integrazione sociale va intesa come inclusione lavorativa e partecipazione alla comunità, in una prospettiva quindi anche di sviluppo e crescita delle comunità locali, delle istituzioni e degli attori socio economici. In questo senso il Comune si dichiara fin d'ora disponibile a parternariati che abbiano il citato scopo. E' questo il vero focus delle nuove politiche economiche: superato l'elefantiaco e verticistico approccio statalista  con un welfare oggettivamente insostenibile, lungi dal potersi percorrere il modello liberista, il vero strumento è quello della collaborazione tra istituzioni, terzo settore e privati, affinchè beneficiando di questi strumenti di sostegno, la società nelle sue forze più dinamiche e concrete, possa liberare progetti di cui la Pubblica Amministrazione deve farsi promotrice e regista, senza mai sostituirsi alle forze economiche"

BANDO

1 visualizzazione
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now