• VJ77

A Monza Unavi torna a difendere i diritti delle vittime

La vita è talmente breve, un soffio, un alito di vento, un nonnulla e.... ti arriva quel messaggio che ti annienta... Si chiude il sipario si spengono i riflettori e non c’è più nulla che ti dia conforto.... Questa è la vita oggi ci sei domani non sai... ❤️

Così Paola Radaelli, Presidente dell'Unione nazionale vittime, più volte ospite ai microfoni di Ladies&Gentlemen, al termine del convegno "Per non voltare la faccia" tenutosi a Monza.

Tanti ospiti e testimoni per la 3' tappa di "Per non voltare la faccia". E sono state soprattutto le storie ad essere protagoniste, seguite da interventi di professionisti #unavi e da rappresentanti istituzionali di Lombardia, Piemonte e Monza: Egle Possenti, presidente del Comitato vittime del #PonteMorandi accompagnata da familiari che come lei hanno vissuto in prima persona la tragedia e le sue conseguenze, Barbara, Amelia ed Antonio, Michele, Giuseppe e Maria Grazia hanno raccontato le ore ed in un caso, i giorni d'attesa, l'abbandono delle istituzioni, il doloroso momento del riconoscimento, le strette di mano e le promesse disattese, il sostegno della CRI... Rosita, i cui genitori sono stati torturati ed uccisi da un ospite del Cara di Mineo uscito, contro ogni regola, in orario notturno; Stefania, la cui mamma è stata uccisa da un vicino e la cui storia è stata distorta colpendo anche la dignità della vittima; Aldo ed Alberta, che hanno perso il figlio avvocato ucciso in tribunale; Rosanna, la cui sorella è stata massacrata a colpi di mortaio da un vicino; Gabriella, zia di 3 ragazzi rimasti orfani di madre assassinata dal marito... Momenti duri, ma pieni di speranza grazie all'impegno di #Unavi e Paola Radaelli

44 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now